Home > La struttura  >  Presa in carico dell'ospite

Presa in carico dell'ospite

La presa in carico del paziente in hospice richiede un approccio multidimensionale ad opera dell' équipe di cure palliative composta da medici, infermieri, operatori socio-sanitari, terapista della riabilitazione, psicologo, assistente sociale, assistente spirituale. Tutti i professionisti coinvolti concorrono a costruire su misura di ogni paziente un'intensa e completa relazione d'aiuto. L'assistenza fornita è quindi al contempo  sanitaria e psico-sociale.      

Nello specifico viene garantita:  

  • l'assistenza medica a cura del Direttore sanitario e dei medici specialisti presenti in struttura in orari ben definiti, ma comunque sempre reperibili;
  • l'assistenza infermieristica assicurata continuativamente nelle 24 ore, finalizzata alle cure specialistiche e alla somministrazione delle terapie per il controllo del dolore e degli altri sintomi; 
  • l'assistenza tutelare a cura degli operatori socio-sanitari, anch'essi presenti continuativamente in struttura nell'arco delle 24 ore garantiscono il supporto all'ospite in tutte le attività necessarie all'adeguato soddisfacimento dei bisogni primari;    
  • l'assistenza riabilitativa a cura del terapista che opera secondo i percorsi riabilitativi prescritti dal fisiatra;
  • l'assistenza psicologica che assicura il supporto psicologico individuale al paziente e alla rete affettiva dello stesso. Lo psicologo offre supporto nell' elaborazione del lutto in un percorso globale di sostegno e accompagnamento alla famiglia;  
  • l'assistenza sociale che si sostanzia in un servizio di consulenza e segretariato sociale all'ospite e alla famiglia, nonchè di lavoro di rete con i servizi del territorio;    
  • l'assistenza spirituale garantita da un sacerdote di fede cattolica vuole essere il punto di riferimento anche per chi è di diversa confessione religiosa, di altro orientamento spirituale o filosofico.